3 consigli per scegliere il parquet per la tua casa

3 consigli per scegliere il parquet per la tua casa
19 Luglio 2017

Acquistare un pavimento in legno è una decisione di stile e responsabilità. Prima di decidere il parquet definitivo da posare in casa tua, valuta se preferisci il parquet massello o il parquet prefinito; ricerca l’essenza che più ti piace facendoti guidare dall’emozione e con razionalità il formato e le dimensioni adatte alla superficie da ricoprire.

Hai bisogno di qualche consiglio? Leggi qui!

Primi passi: parquet massello o parquet prefinito?

Il parquet massello è il pavimento in legno più tradizionale: si tratta di tasselli di legno nobile che valorizza il parquet, posato senza colle, ma con tecnica a incastro. Può essere fornito grezzo e levigato solo successivamente alla posa o essere posizionato già rifinito o maschiato.

La sua robustezza fa sì che possa essere lamato più volte e rigenerato con nuova finitura (tutte possibili); la sua bellezza sta nel cambio di colore, da grezzo a levigato.

Il parquet prefinito (o multistrato) deve la sua stabilità ai due/tre strati di cui è formato. Una volta rifinito e applicato è calpestabile subito dopo 24 ore; è disponibile in tanti colori e finiture; è resistente perché rifinito da molte mani ed è possibile levigarlo 2 o 3 volte al massimo dopo la posa.

 Al secondo posto c’è l’essenza

La finitura scelta prima della posa varia e trasforma l’aspetto del legno, anche nel colore. Se marchiato Pefc o FSC il legno utilizzato garantisce la provenienza da foreste gestite con responsabilità.

Fondamentali per l’estetica del pavimento in legno sono le venature e la trama delle superfici. Più evidenti sono più fanno rustico il parquet. I pavimenti più uniformi nella trama trasmettono più versatilità e modernità.

Attenzione a non sottovalutare il processo naturale di ossidazione del legno: se a contatto con la luce scurisce; l’unico che diventa più chiaro è il teak.

Non c’è due senza tre: parquet grande o un Grande Parquet?

Listoni e plance o listelli? Anche se la moda pende per doghe di larghezza e lunghezza importanti, si consigliano solo per superfici molto ampie. Per superfici medio-piccole meglio optare per listelli e listoncini: non solo si evitano tanti tagli, ma consentono anche maggior estro e creatività nella posa del pavimento a disegno. Inoltre, la posa di grandi plance può subire il fenomeno fisico dell’inarcamento.

 

Scegli con gusto e preferisci la qualità! Non è fondamentale la grandezza delle doghe, ciò che conta è preferire un Grande Parquet, unico per qualità, eleganza e stile!  

Ultime news

Mer, 18/04/2018
Sei un tipo shabby chic? Se sei una persona creativa, che ama il bricolage e il fascino dello stile rètro...
Sei un tipo shabby chic? Proprio come il tuo parquet
Mar, 3/04/2018
Il parquet è un pavimento difficile da pulire e mantenere in forma? Da sempre si dibatte su questo falso...
Pulizia parquet: prevenire è meglio che curare
Mer, 21/03/2018
Se ami l’antiquariato e il lusso, se ti affascinano le decorazioni ricche e le lavorazioni artigianali, l...
A spine e quadrotte: il tuo parquet arreda ambienti classici

Contattaci

Via dell’Areonautica, 4
24035 Curno (BG) - Italia

+39 335 7724374

info@intesaparquet.it

Seguici sui social 

Non perderti nessuna news

18
Apr

Sei un tipo shabby chic? Se sei una persona creativa,...