Parquet in bagno: perché no?

Parquet in bagno: perché no?
7 Febbraio 2018

Chi non ha mai sognato di avere il parquet in tutta la casa?

Chi ama il parquet, per dare continuità, eleganza e raffinatezza all’arredamento della propria abitazione, vorrebbe poterlo posare dappertutto. Tuttavia, per bagni e cucine, spesso si rinuncia: il timore che l’acqua lo possa rovinare ha spesso il sopravvento.

Ma se questo fosse soltanto un mito da sfatare?

 

Legno e acqua: nuove opportunità

La verità è che legno e acqua possono sopportarsi e addirittura convivere. Barche e navi sono sempre state costruite in legno. E cosa dire delle case interamente costruite in legno? Non solo: il legno è sempre più utilizzato anche per il rivestimento delle piscine; si può dedurre quindi che il legno possa resistere alle peggiori condizioni climatiche.

 

Come è possibile? La soluzione risiede in un legno trattato appositamente, che gli conferisce impermeabilità. Grazie alla verniciatura a base d’acqua il parquet può posarsi ovunque.  

 

E se dovesse allagarsi il bagno?

È chiaro che la permanenza dell’acqua per lungo tempo potrebbe danneggiare il parquet. Ma non è questione di poche ore! Se il legno è stato trattato adeguatamente e posato con maestria non c’è alcun rischio che l’acqua caduta accidentalmente ne metta a repentaglio la vita.

Non è tutto: oggi possiamo intervenire anche contro l’umidità grazie alla ventilazione meccanica presente ormai in tutte le case con elevata classe energetica.

 

Il fascino del legno

Vogliamo paragonare il fascino e il calore del legno a superfici ricoperte da piastrelle? Nonostante la possibilità di sceglierle di colori caldi,  camminare su un pavimento in legno a piedi scalzi, sentirne la vibrazione e il calore non ha pari!

 

Le sue venature e l’età che l’ha invecchiato in modo interessante ci presenta oggi pavimenti in parquet che profumano di vissuto quotidiano e ancora ci regalano il comfort e il relax che solo i materiali come il legno riescono a trasmetterci. 

 

La soluzione parquet teak

I parquet Teak sono sicuramente i più utilizzati. Il Teak è un legno tropicale, proveniente dalle foreste sud-est asiatiche che deve il suo arrivo in Europa ai vantaggi derivati dal suo utilizzo per l’industria nautica, dove era ed è utilizzato nella realizzazione di pavimenti interni pregiati e parquet esterni resistenti.

 

Per la sua natura resistente non necessita di continue manutenzioni.  Un consiglio è anche quello di preferire una posa incollata a una flottante, poiché la prima dona maggiore stabilità al pavimento evitando così future infiltrazioni d’acqua.

Ultime news

Mer, 18/04/2018
Sei un tipo shabby chic? Se sei una persona creativa, che ama il bricolage e il fascino dello stile rètro...
Sei un tipo shabby chic? Proprio come il tuo parquet
Mar, 3/04/2018
Il parquet è un pavimento difficile da pulire e mantenere in forma? Da sempre si dibatte su questo falso...
Pulizia parquet: prevenire è meglio che curare
Mer, 21/03/2018
Se ami l’antiquariato e il lusso, se ti affascinano le decorazioni ricche e le lavorazioni artigianali, l...
A spine e quadrotte: il tuo parquet arreda ambienti classici

Contattaci

Via dell’Areonautica, 4
24035 Curno (BG) - Italia

+39 335 7724374

info@intesaparquet.it

Seguici sui social 

Non perderti nessuna news

18
Apr

Sei un tipo shabby chic? Se sei una persona creativa,...